progetto in corso

Il progetto, nato dall’incontro con la Mother & Child Foundation creata da Thomas Myadoor in Kerala, India, vuole diffondere e produrre il design italiano in India e nel contempo sostenere la fondazione.
Vogliamo creare un’attività che riesca ad integrare tale sostegno con la produzione in India di elementi di design impiegando personale specializzato italiano, indiano e giovani in cerca di primo impiego. Un’attività di studio e di ricerca nel campo del design, dei materiali e nuove tecnologie; un’attività che diffonda il know how italiano e supporti una produzione per il mercato indiano; che non guardi al solo profitto ma che reinvesta gli utili in formazione, educazione e sostegno ai giovani indiani e italiani alla ricerca di un’occupazione creativa. Un’attività che diffonda sul territorio indiano l’inventiva e l’iniziativa italiana nel campo del design. Un’iniziativa che guardi al valore etico dei prodotti e dei processi produttivi, impiegando energie pulite e sostenibili.

La grande richiesta del mercato indiano di arredamento di gusto e idea italiani è la molla che ci ha spinto a formulare questo progetto; in realtà tutto è nato nella poliedrica mente di Thomas Myladoor conosciuto tramite un amico nel novembre 2007. Sono stato affascinato dall’idea di mescolare la nostra cultura con la loro.

Vogliamo internazionalizzare le esperienze attraverso corsi di web master; promuovere iniziative culturali e ludiche, creare un ponte tra due culture.

L’intento è anche quello di creare un’accoglienza in India per quegli italiani che vogliano mettere al servizio della fondazione le proprie capacità professionali ed umane in campo medico, educativo, scientifico, artistico e tecnologico.

Gli obiettivi primari fin qui individuati sono:

• Fornire sostegno a Moher and Child

• Realizzare un progetto educativo, culturale e ludico per Mother and Child

• Realizzare un laboratorio di progettazione, design e web mastering

• Costruire un centro di accoglienza per i sostenitori della fondazione

• Uscire dalla pura logica del profitto per garantire gli investitori sulla chiarezza degli intenti

Per formulare un progetto di fattibilità fino alla produzione in India di manufatti ideati in Italia abbiamo bisogno di verifiche e preventivi da effettuare in India.

Per realizzare questo progetto pensiamo debbano coincidere forze diverse: private, pubbliche e fondazioni.

Cerchiamo sostegno per formulare un progetto valido e sostenibile tramite preventivi circostanziati da verificare in India e tempi di attuazione delle varie fasi del progetto.

Dare un contributo significa essere parte del progetto sia a livello economico che di adesione ad uno scopo umanitario.

Inizia il progetto…

La progettazione comincia, con la collaborazione di 4 giovani designers diplomati allo IED di Roma, disegnando per tre mesi mobili da realizzare con materiali nobili come l’acciaio, il teak e la pelle, alla ricerca di linee semplici e minimali.

Il gruppo, seguendo l’esempio di aziende leader del Made in Italy, insieme, individua alcuni elementi fondamentali :

-utilizzo di materiali al 100% riciclabili

-costi di disassemblaggio dei materiali a fine vita inferiore al costo dei materiali riciclabili

-riduzione delle emissioni tossiche

>-innovazione e ricerca con particolare attenzione alla sicurezza e ergonomia per porre l’uomo al centro dello spazio abitabile.

In scena studio è  la ditta con sede a Pomezia che ha ospitato e aiutato a realizzare i prototipi

IL GRUPPO

Roberto Ricci

Massimo Vichi

Irene Carboni

Reem Azzu

Marco De Masi

Stefano Ilario

2 thoughts on “IL PROGETTO DESIGN

  1. Buongiorno a tutti, sono una giovane designer milanese che ha come sogno nel cassetto lavorare nell’ambito della progettazione a scopo benefico.. purtroppo nel panorama italiano non è facile capire come muoversi, come fare a collaborare. Il vostro progetto è davvero affascinante, mi chiedo se sia possibile dare una mano o almeno inviarvi il mio C.V. per progetti futuri. Grazie per l’attenzione,

    Valentina Fietta

  2. Ciao Valentina,
    sono Marco, uno dei ragazzi che ha partecipato a questa fase iniziale del progetto, mandami tranquillamente il tuo cv e magari un portfolio con i tuoi ultimi lavori a questa mail: madema.design@gmail.com
    sarò lieto di leggerli con attenzione.
    Aspetto tue notizie, a presto!

    Marco De Masi

Comments are closed.